• Roma 063242310; Torino 0115628255
  • info@profitpoint.it

ITALIA SOLO 63° PER EDUCAZIONE FINANZIARIA

Scritto da “Giuseppe Marciano” 

Sapevi che l’Italia è solo al 63° posto per educazione finanziaria? La tabella indica come Paesi meno all’avanguardia come Camerun, Togo, Zimbabwe siano collocate in posizioni migliori rispetto al Bel Paese in cui la cultura finanziaria continua ad essere snobbata da Scuola e Stato. Nel 2017 il non avere cultura finanziaria ha reso possibile gli scandali MPS, Banca Etruria, migliaia di risparmiatori disinformati e che in molti altri casi hanno subito forti perdite dai loro investimenti. Ci mettiamo dalla parte dei consumatori e degli investitori che ancora non hanno una coscienza finanziaria e sono a rischio i loro risparmi ed i loro capitali. Avere cultura finanziaria vuol dire iniziare a gestire meglio i propri soldi così da evitare spiacevoli contingenze con istituti bancari e non.

 

 

Di portare l’educazione finanziaria nelle scuole se ne parla anche a livello parlamentare con numerose interrogazioni ed emendamenti ma da gennaio la proposta è rimandata. Riteniamo che solo attraverso un cambio di rotta sarà possibile uniformarsi ai Paesi Esteri, ad oggi possiamo confermare che siamo l’unica società che insegna educazione finanziaria e di aver migliorato le condizioni economiche di molte persone.

I nostri corsi partono infatti dall’ a b c della cultura finanziaria per poi addentrarsi nei primi passi in borsa e capire le logiche dei movimenti dei mercati finanziari internazionali.

Grazie al nostro lavoro molti ragazzi e non, hanno aumentato il loro livello di conoscenza e non solo sono in grado di sapersi informare sui diversi prodotti finanziari, ma hanno anche imparato un lavoro che permette di ottenere dei guadagni.

Eppure sono molti i programmi OCSE che puntano sull’educazione finanziaria come volano per lo sviluppo socio – economico di un Paese. Vero anche che negli ultimi anni la nascita di nuovi strumenti finanziari ha ulteriormente disorientato le famiglie ma poco quasi nulla si è fatto per coinvolgere giovani e famiglie intorno al concetto di educazione finanziaria.

I numeri della classifica dicono che il livello di cultura finanziaria degli italiani è pari a 4,3/10, che sono proprio i ragazzi sotto i 30 anni a mostrare una scarsissima conoscenza finanziaria (da qui potremmo risalire a quali sono le distrazioni dei ragazzi ma preferiamo rimanere nel campo finanziario), che ci sono 6 milioni di famiglie che hanno una soluzione di investimento però per contro il 16% non ha accesso a servizi bancari, di credito e di risparmio.

Education Trade Srl © All rights Reserved | Partita Iva 14021441002  Privacy Policy   Cookie Policy   Note Legali   Termini e condizioni